sconto medici farmacia federfarma

il ministero «ha ribadito lesigenza che tutti i medicinali siano dispensati solo in farmacia dal farmacista» e ha annunciato un tavolo di confronto con la Federfarma, aperto anche alla Farmindustria e ai medici di medicina generale, per individuare i meccanismi per tenere. Positivo anche il commento del presidente della commissione Salute del Senato, Tomassini (Fi per il quale «finalmente i farmacisti hanno compreso come valorizzare la propria professionalità e difendere unequa e sicura distribuzione dei farmaci a favore del benessere dei cittadini». Rivedere il sistema dellerogazione da parte del Ssn dei farmaci di nuova registrazione, ora in larga misura dispensati direttamente dalle Asl o affidati alle farmacie in «Distribuzione per conto coinvolgendo maggiormente le farmacie; spazio ai nuovi servizi (assistenza domiciliare, farmacovigilanza, prestazioni analitiche di autocontrollo, prenotazioni. Ma serve anche una maggiore integrazione con i medici di famiglia. «Noi abbiamo portato i motivi per cui questa convenzione va rinnovata, ovviamente nel rispetto delle risorse disponibili - continua Racca - e ora deve seguire il percorso con la Conferenza delle Regioni. Previous Next, close, test Caption, test Description goes like this). Ormai è inevitabile arrivare a vendere i farmaci anche nei supermercati». Corriere della Sera, giuseppe Sarcina, secondo gli ultimi dati Istat, nel quarto trimestre del 2018 il prodotto interno lordo è diminuito dello 0,2: È un dato che era atteso ed è determinato. Sui farmaci equivalenti, che non hanno goduto di copertura brevettuale e che sono inseriti nelle liste di riferimento aifa, una" pari all'8 del margine dell'industria è ridistribuita tra grossisti e farmacia secondo le regole di mercato. Alle farmacie deve inoltre essere ribadito «lobbligo di proporre sempre ai cittadini la sostituzione dei medicinali prescritti con ricetta con equivalenti meno costosi».

Spirit of justice sconto, Sconto dipendenti fiat auto aziendali, Unico campania sconto studenti,

Dal punto di vista economico, in particolare, l'erogazione tramite le farmacie consente di calibrare la consegna di prodotti in base alle specifiche esigenze del paziente, evitando gli sprechi». Secondo noi va fatta una riflessione, perché questa modalità porta comunque a spese, costringe i pazienti a ritirare i farmaci lontano da casa, mentre la farmacia ha una territorialità importante, pu fare aderenza terapeutica, fa già farmacovigilanza e ha tutte le piattaforme informatiche per fornire. 145/2019 che ha introdotto il comma 40 bis allart.1 della legge 662/1996, dal, al calcolo del fatturato annuo delle farmacie in regime di Servizio sanitario nazionale, ai fini dellapplicazione della scontistica agevolata o dellesenzione dello sconto sopra menzionata, concorrono le seguenti voci: a) il fatturato. «Lassistenza integrativa - spiega Racca - va soprattutto uniformata, perché ci sono differenze pazzesche tra le Regioni». Il settore è infatti cristallizzato nella cornice ormai superata del Dpr 371/98, un provvedimento nato in un quadro normativo completamente diverso da quello attuale: quando la tutela della salute non era ancora materia concorrente tra Stato e Regioni, quando le farmacie erano di meno.

Altri professionisti in farmacia, possono starci anche
Nuovi servizi in farmacia con carta Sani24 Value Relations
Nuova convenzione farmaceutica, ecco le proposte
Prodotti per celiaci, arriva lo sconto del 7 nelle farmacie